HUICHOL WIRIKUTA FIRST MAJESTIC SILVER REAL DE CATOCE PRONUNCIAMENTO WIXARIKA



Tutta la vegetazione è nata dalla dea Nakawé.

CHI SONO I WIXARIKA

GRUPPI IN DIFESA DI WIRIKUTA

 WIRIKUTA



Don Fernando Benitez (1912-2000) mentre registra un'intervista. Scrittore, editore, antropologo, etnologo e storico messicano.
Don Fernando Benitez ed il Peyote.
In una intervista rilasciata a Pablo Espinosa per "La Jornada" del 6 dicembre 1992 , conversando sulla sua esperienza di vita, nella biblioteca della casa di Citta' del Messico, Don Fernando Benitez - maestro imprescindibile della cultura del suo paese - cosi' si esprimeva "Credo che se ho qualche merito e' quello di avere trascorso otto anni studiando e vivendo con i Huicholes dello stato di Jalisco. Sono stato il primo non indigeno d'america a condividere con loro l'arcaico pellegrinaggio nella terra magica del Peyote. Io nacqui pedante ed i Huicholes mi insegnarono a non credermi cosi' importante, mi insegnarono cio' che e' una vera democrazia ed a considerare sacri gli animali e le piante. Sono stato un loro cattivo discepolo, pero' molti dei loro esempi hanno cambiato la mia vita, cio' che non hanno fatto le nostre colte societa' ed i miei viaggi all'estero".
traduzione di Luigi Picinni Leopardi per mexicoart.

 


"Ojo de Dios"

"Manifestiamo la nostra ferma protesta contro l'attuazione del progetto minerario della impresa straniera First Majestic Silver nel deserto di Real de Catorce, in quanto i nostri Siti Sacri costituiscono un patrimonio che non ha prezzo e sono per noi inalienabili, considerando anche i nostri figli e nipoti e tutta la discendenza del popolo Wixarika".

PRONUNCIAMENTO IN DIFESA DI WIRIKUTA
PRONUNCIAMIENTO EN DEFENSA DE WIRIKUTA
Traduzione per Mexicoart di Luigi Picinni Leopardi

Promulgato dal Popolo Wixarika (si pronuncia a seconda dei dialetti: Virrarica o Visciarica N.d.T.) appartenente agli Stati di Jalisco, Nayarit e Durango, rappresentato dalle Comunita' di Wautia (San Sebastian Teponahuaxtlan) ed il suo annesso di Tutsipa dei municipi di Mezquitic e Bolanos, Jalisco; Tuapurie (Santa Catarina Cuexcomatitlan), Municipio di Mezquitic, Jalisco; Tatei Kie (San Andres Cohamiata), Municipio di Mezquitic, Jalisco; Uwemi Muyewe (Bancos de San Hipolito), Municipio di Mezquital, Durango e la Union Wixarika de los Estados de Jalisco, Nayarit y Durango.


Real de Catorce Project. Confini (nero) e vene argentifere (rosso). By First Majestic Silver Corporation - Canada.
Ricordando:
che da tempi immemorabili il Popolo Wixarika si reca in pellegrinaggio al sito sacro di Wirikuta, ripercorrendo l'antica rotta tracciata dai Progenitori durante la Genesi del Mondo, fino a raggiungere la Casa Natale del Sole, nel semideserto di Real de Catorce.
Il sacro cerro de El Quemado a Wirikuta, circoli concentrici di pietre.
Santuario Huichol/Wixarika.

Considerando:
che la nostra Preghiera per Wirikuta è che la vita possa continuare per tutti e tutte le creature del nostro pianeta, perché la nostra antica Tradizione Wixarika possa tramandarsi e non venga dispersa, perché possano rinnovarsi i Sigilli della Conoscenza e le Luci della Vita che difendono il significato della nostra identità Wixarika.

Le montagne a Wirikuta.

Analizzando:
che il Trattato per il Libero Commercio dell'America del Nord (U.S.A.-CANADA-MESSICO) e le leggi che lo regolamentano hanno agevolato tale accordo di stampo politico neoliberale tra Messico, Stati Uniti d'America e Canada portando al risultato di aggravare ancor di più la guerra di sterminio contro i nostri Popoli Indigeni, a causa di ordinamenti giuridici come quello della Legge sulla estrazione dei minerali che ha portato all'abuso per il quale i nostri stessi santuari naturali siano oggetto di 22 concessioni rilasciate alla compagnia straniera, canadese, First Majestic Silver, sommando a 6326 gli ettari di terra dati in concessione che comprendono parte dell'area di pertinenza dei nostri luoghi sacri.
Osservando:
che le Sacre Fonti dove raccogliamo le Acque Benedette si trovano in prossimità delle vene argentifere per le quali è previsto lo sfruttamento e corrono quindi un imminente pericolo di inquinamento da cianuro e sostanziale impoverimento a causa delle grandi quantità di risorse idriche utilizzate dall'industria mineraria, dato che la falda, secondo quanto rilevato dalla Commissione Nazionale dell'Acqua, si trova già adesso in una situazione di eccessivo sfruttamento e molto scarse sono le possibilità di poterla recuperare.

El Centro

Considerando:
che tale situazione dannosa pregiudicherebbe in maniera irreversibile ben 16 centri abitati che si trovano nella superficie data in concessione e appartenenti a sei comunità Agrarie della zona, così come numerose altre località più a valle che soffrirebbero degli effetti negativi delle risorse idriche ( impoverimento ed inquinamento ), come nel caso di El Mastranto, San Jose' de Milpitas, Estacion Catorce, Las Relaciones, El Barranco, El Garabato, Vigas de Coronado, San Juan de Matanzas, tra le altre, risultando così pregiudicate circa 3500 persone.
Valutando:
che il progetto minerario della First Majestic Silver viola i nostri diritti che abbiamo acquisito in quanto popolo così come riconosciuti nella Convenzione 169 della OIT - Organizzazione Internazionale del Lavoro - (su Popoli Indigeni e Tribali N.d.T.); non rispettando quanto stabilito nel Programma di Uso dell'Area Naturale Protetta di Wirikuta che comprende circa il 70% dell'area interessata dalle 22 concessioni minerarie, in quanto il Popolo Wixarika fa parte del consiglio di Amministrazione; ne' si rispetta quanto stabilito dalla Legge Generale per la Prevenzione e la Gestione integrale dei rifiuti pericolosi, così come disposto dalla Legge Generale per l'Equilibrio Ecologico e la Protezione dell'Ambiente; la Legge Ambientale dello Stato di san Luis Potosì, cosi come anche un notevole numero di Norme Ufficiali
Messicane applicabili alle fattispecie in oggetto.

Condividendo:
la posizione generalizzata del Popolo Wixarika secondo l'analisi di questa problematica nel corso della Assemblea Generale Ordinaria della Comunità di San Sebastian Teponahuaxtlan ed il suo annesso di Tuxpan, appartenenti ai Municipi di Mexquitic e Bolanos, che ha avuto luogo nei giorni 3, 4 e 5 Settembre dell'anno in corso; l'Assemblea Straordinaria di Bancos de San Hipolito, municipio di Mezquital, Durango, avvenuta nei giorni 4 e 5 Settembre dell'anno in corso; le riunioni del Consiglio degli Anziani della comunità di Santa Catarina Cuexcomatitlan avvenute il giorno 5 di Settembre in località Las Latas e quelle dell'11 e 12 settembre 2010 nella località di Pueblo Nuevo; la riunione delle Unioni Interstatali dei Centri Cerimoniali avvenuta nella comunità di Uweni Muyewe i giorni 11 e 12 settembre dell'anno in corso; nel Primo Foro di Dialogo sulla attività mineraria in Wirikuta in collaborazione con la "Rete in Difesa di Wirikuta"-Tamatsima Wa' Ha' - svoltosi a Real de Catorce il giorno 18 Settembre del presente anno; la presente Riunione di Lavoro per l'applicazione del Patto di Aurra Manaka svoltasi oggi in questo capoluogo del municipio di Mezquitic, Jalisco.

L'ultimo tratto di strada per el centro de el mundo.

DICHIARIAMO QUANTO SEGUE:
1 - Manifestiamo la nostra ferma protesta contro l'attuazione del progetto minerario della impresa straniera First Majestic Silver nel deserto di Real de Catorce, in quanto i nostri Siti Sacri costituiscono un patrimonio che non ha prezzo e sono per noi inalienabili, considerando anche i nostri figli e nipoti e tutta la discendenza del popolo Wixarika.
2 - Esigiamo la cancellazione immediata di tutte e 22 le concessioni minerarie in potere alla multinazionale e che venga fissata una moratoria a tempo indefinito affinché non vengano più concessi nuovi permessi di sfruttamento o esplorazione mineraria nel deserto di Real de Catorce ed in nessun altro posto in prossimità dei nostri Siti Sacri.


First Majestic Silver: contenitori di cianuro di sodio nella miniera di San Martin.

3 - Comunichiamo la nostra fondata preoccupazione agli abitanti dell'area di Wirikuta riguardo l'inquinamento e la futura scarsità delle risorse idriche, dell'incremento delle malattie respiratorie, gastrointestinali, incluso il cancro, a causa delle sostanze tossiche e velenose utilizzate nelle attività dell'industria mineraria ed agli effetti nocivi causati dai residui chimici, invitandoli ad informarsi ed organizzarsi al proposito, per non accettare passivamente questa imposizione contraria alla legge che porterà alla distruzione del proprio focolare e dell'ambiente circostante, ricevuto in eredità dai propri nonni e destinato alla futura generazione.

4 - Esigiamo dallo Stato Messicano che in maniera immediata utilizzi strategie effettive che portino ad un miglioramento del livello qualitativo di vita degli abitanti dell'area di Wirikuta, purché siano proposte in armonia con la difesa della natura dei luoghi e non proposte a tal punto distruttive come quelle dello sviluppo dell'attività' mineraria, senza possibilità di scelta per gli umili contadini, costretti ad accettare un posto di lavoro in cambio della distruzione del proprio patrimonio territoriale.
5 - Chiediamo con rispetto alle autorità municipali di Real de Catorcedi non concedere ulteriori permessi di costruzione o di uso dei suoli perché, come ha ben inteso il rappresentante della Segreteria Generale del Municipio che ci ha accompagnato nel corso del Foro di Dialogo svoltosi il 18 Settembre nel territorio del municipio, la popolazione Wixarika tutta ed un gran numero di abitanti locali non desiderano che il progetto minerario abbia seguito.
6 - Manifestiamo che faremo uso di tutti gli espedienti necessari per fermare questo devastante progetto minerario, avvalendoci dei mezzi giuridici nazionali ed internazionali, che sono tutti a noi favorevoli, così come delle azioni di resistenza civile e pacifica che si rendano necessarie.
ATTENTAMENTE
"Per la Rivendicazione Integrale delle Nostre Comunità del Popolo Wixarika".
Con sede nel capoluogo municipale di Mezquitic, Jalisco.
23 Settembre 2010
Seguono timbri e firme delle Autorità Comunali ed Agrarie del Popolo Wixarika.

Traduzione per Mexicoart.it di Luigi Picinni Leopardi

Versione in spagnolo

PRONUNCIAMIENTO EN DEFENSA DE WIRIKUTA.
Que emite el Pueblo Wixárika de los tres Estados Jalisco, Nayarit y Durango representado por las comunidades de Waut+a - San Sebastián Teponahuaxtlán y su anexo Tutsipa - de los municipios de Mezquitic y Bolaños Jalisco; Tuapurie - Santa Catarina Cuexcomatitlán municipio de Mezquitic, Tatei Kie - San Andrés Cohamiata municipio de Mezquitic, Jalisco Jalisco; Uweni Muyewe - Bancos de San Hipólito municipio de Mezquital, Durango y la Unión Wixárika de los Estados de Jalisco, Nayarit y Durango.
RECORDANDO que el Pueblo Wixárika desde tiempos inmemoriales acude en peregrinación al lugar sagrado de Wirikuta, recreando una larga ruta que recorrieron nuestros antepasados durante la formación del mundo hasta el lugar donde nació el sol en el semi-desierto de Real de Catorce.
CONSIDERANDO que nuestro rezo en Wirikuta es para que la vida se mantenga para todos y todas los seres vivientes de este planeta, para que nuestra antigua cultura Wixárika se mantenga y no desaparezca, para que se renueven las claves del conocimiento y las velas de la vida que nos dan sentido a nuestra identidad Wixárika.
ANALIZANDO que el Tratado de Libre Comercio de America del Norte y las leyes reglamentarias que se han derivado para favorecer la operación de este neoliberal acuerdo entre México, Estados Unidos y Canadá, no han hecho mas que agudizar la guerra de exterminio contra nuestros pueblos indígenas, a través de ordenamientos jurídicos como la Ley de Minería que ha llevado a que nuestros lugares sagrados en el desierto de Real de Catorce hoy sean objeto de 22 concesiones otorgadas a la trasnacional minera First Mejestic Silver de origen canadiense, sumando 6,326 hectáreas concesionadas abarcando nuestros lugares sagrados.
OBSERVANDO que los manantiales sagrados donde recolectamos aguas benditas se encuentra dentro de las cuencas de las venas de plata a explotarse, corriendo un inminente riesgo de contaminación por cianuro y desecamiento por las grandes cantidades de agua que usaría la industria minera, pues el acuífero, de acuerdo a la Comisión Nacional del Agua, se encuentra de por sí en un grado de sobreexplotación y la capacidad de recuperarse es muy baja.
CONSIDERANDO que el daño afectaría de manera irreversible a 16 centros de población que se encuentran dentro de la superficie concesionada pertenecientes a 6 Ejidos de la zona, así como numerosas localidades del bajío que sufrirían los efectos negativos sobre las fuentes de agua (desecamiento y contaminación), tal es el caso de El Mastranto, San José de Milpitas, Estación Catorce, Santa Cruz de Carretas, Los Catorce, Las Relaciones, El Barranco, El Garabato, Vigas de Coronado, San Juan de Matanzas, entre otras, sumando aproximadamente 3500 personas que resultarían afectadas.
EVALUANDO que el proyecto minero de First Majestic Silver viola los derechos que tenemos como pueblo reconocidos en el convenio 169 de la OIT; se viola lo establecido en el Programa de Manejo del Área Natural Protegida de Wirikuta, que abarca casi el 70% de la concesión minera y que el Pueblo Wixárika somos parte del consejo de Administración; se incumple lo establecido en la Ley General para la Prevención y Gestión integral de los Residuos Peligrosos; no se respetan las disposiciones de la Ley General del Equilibrio Ecológico y Protección al Ambiente; y la Ley Ambiental del Estado de San Luis Potosí; La Ley de Consulta a Pueblos Indígenas del estado de San Luis Potosí; así como una importante cantidad de Normas Oficiales Mexicanas aplicables.
CONSENSANDO la posición generalizada del pueblo Wixárika através del análisis de esta problemática durante La Asamblea General Ordinaria de la Comunidad de San Sebastián Teponahuaxtlán y su anexo Tuxpan de los municipios de Mezquitic y Bolaños llevada acabo los días 3, 4 y 5 de Septiembre del presente año; La Asamblea Extraordinaria de Bancos de San Hipólito Mezquital, Durango llevada acabo los días 4 y 5 de Septiembre del año vigente; Las reuniones del consejo de ancianos de la comunidad de Santa Catarina Cuexcomatitlán llevadas acabo los días 5 de Septiembre en la localidad de Las Latas y 11 y 12 de Septiembre del año 2010, llevada acabo en la localidad de Pueblo Nuevo1; Reunión de la Unión Interestatal de Centros Ceremoniales llevado acabo en la comunidad de Uweni Muyewe los días 11 y 12 de Septiembre del presente año; En el Primer Foro de Diálogo sobre la Minería en Wirikuta con la red en defensa de Wirikuta Tamatsima wa'há llevado a cabo en Real de Catorce el día 18 de Septiembre del presente año; La Presente Reunión de Trabajo para el seguimiento al PACTO DE HAUXA MANAKÁ llevada acabo hoy en la cabecera municipal de Mezquitic, Jalisco.
DECLARAMOS LO SIGUIENTE.
1. Manifestamos nuestro profundo rechazo al proyecto minero de la trasnacional First Majestic Silver en el desierto de Real de Catorce, pues nuestros lugares sagrados son un patrimonio sin precio y de un valor incuantificable para nosotros, nuestros hijos nietos y toda la descendencia Wixárika.
2. Exigimos la cancelación inmediata de las 22 concesiones mineras en poder de la trasnacional y se fije una moratoria indefinida para que no se expidan nuevos permisos de explotación o exploración en el desierto de Real de Catorce ni en ningún lugar circunvecino a nuestros lugares sagrados.
3. Comunicamos nuestra fundada preocupación a los habitantes de Wirikuta sobre la contaminación y desecamiento del agua que beben, del incremento en las enfermedades respiratorias, gastrointestinales o incluso cáncer debido a los venenos usado en la minería y el efecto de sus residuos químicos, los invitamos a informarse y organizarse para que no tengan que aceptar esta imposición criminal que llevará a la destrucción de sus tierras de sus paisajes de lo que les dejaron sus abuelos y lo que les dejarán a sus hijos.
4. Exigimos al Estado Mexicano que de manera inmediata implemente estrategias efectivas que lleven a la mejora de vida de los habitantes de Wirikuta, que sean propuestas armónicas con el medio ambiente, y no propuestas tan destructivas como la de la mina en donde se pone a los campesinos humildes entre la espada y la pared ofreciéndoles un trabajo a cambio de la destrucción de su patrimonio.
5. Pedimos respetuosamente a las autoridades municipales del H. Ayuntamiento de Real de Catorce que no expida permisos municipales de construcción o de uso de suelo, pues como se dio cuenta la Secretaria General del H. Ayuntamiento que nos acompañó durante el foro de diálogo llevado acabo el 18 de Septiembre en Real de Catorce, la población Wixárika y un importante número de personas del municipio que no desean la mina.
6. Aclaramos que haremos uso de todos los recursos necesarios para detener este devastador proyecto minero, valiéndonos de recursos jurídicos nacionales e internacionales que están a nuestro favor así como acciones de resistencia civil y pacífica que sean necesarias.
A T E N T A M E N T E
"Por la Reivindicación Integral de Nuestras Comunidades del Pueblo Wixárika".
Dada en la Cabecera Municipal de Mezquitic, Jalisco
A 23 de Septiembre de 2010
Autoridades Tradicionales y Agrarias del Pueblo Wixárika
Por la comunidad indígena de San Sebastián Teponahuaxtlán y su anexo Tuxpan de los municipio de Mezquitic y bolaños, Jalisco.
Santiago López Díaz Mauricio Hernández Castañeda
Gobernador Tradicional de Waut+a Gobernador Tradicional de Tutsipa
Ramón González López
Pte del Comisariado
José Ángel Díaz Serio
Pte del Consejo de Vigilancia
Por la comunidad Indígena de Santa Catarina Cuexcomatitlán, municipio de Mezquitic, Jalisco
Jaime Carillo Carrillo Juan Ávila De la Cruz
Gobernador Tradicional Pte del Comisariado
Por la comunidad indígena de Bancos de San Hipólito municipio de Mezquital, Durango
Santos De la Cruz Carrillo
Pte del Comisariado
Por la comunidad indígena de San Andrés Cohamiata municipio de Mezquitic, Jalisco.
Mauricio Montellano De la Cruz
Gobernador Tradicional
Por la Unión Wixárika de Jalisco, Nayarit y Durango.
Eleuterio De la Cruz Ramírez Jaime Carrillo López
Pte de la Unión Pte del Consejo de Vigilancia
Testigos de Honor
Ramón Bañuelos Bonilla Fredy Medina Sánchez
Pte Municipal de Mezquitic, Jal. Pte Municipal de Huejuquilla, el Alto Jal.
Ing. Guadalupe Flores Flores José de Jesús Navarro Cárdenas
Delegado Estatal de la CDI Jalisco y colima. Visitador de la CEDHJ
Tirzo Navarrete Rodríguez Roberto López López
Director de la CCDI Mezquitic Coordinador Regional de la CEI
Hikuri Neixa. Tzaurixta.San Sebastián, Waut+a. 2006

Ulteriori informazioni


First Majestic Silver, miniera La Encantada. Il minerale d'argento viene trattato con cianuro di sodio nelle grandi vasche.


CIANURI
: VIETATI IN EUROPA

Nell'attività mineraria il cianuro si usa per la sua spiccata capacità di omplessare l'oro e l'argento. Il processo si chiama lisciviazione con soluzioni di cianuro.
Il cianuro di sodio (NaCN) può formare: acido cianidrico (HCN) o reagire con i metalli presenti nell'acqua o nei minerali formando cianuri semplici o complessi, a seconda delle concentrazione dei metalli. I complessi (cianuro + metalli) sono solubili in acqua e in tale forma possono mobilitarsi metalli tossici per gli esseri viventi (Cd, Cr, Pb, Hg, As) producendo un nuovo effetto negativo.

I cianuri inorganici, come quelli di sodio o di potassio, sono altamente tossici se ingeriti: meno di 500 mg sono letali per via orale per l'uomo. I sali possono essere assorbiti, in misura minore, anche per via percutanea. Più pericoloso se inalato, perché letale a dosi bassissime, è il gas cianuro di idrogeno. Ha un odore di mandorle amare, ma non è facile avvertirlo subito.

Vi sono due tipi di eventi pericolosi per l'ambiente relativi all'utilizzo di tale tecnologia:
1 incidenti che si verificano durante le diverse fasi (di trasporto ed utilizzo).
2 danni ambientali ad ampio raggio derivanti dagli scarti cianurati che non sono facilmente eliminabili. Poiché metalli pesanti e "drenaggi" acidi perdurano secoli, è necessario usarlo con discrezione.

Il 5 maggio 2010 una risoluzione del Parlamento europeo ha proibito questa pratica nell'UE, fra i motivi si legge:

(...) considerando che negli ultimi venticinque anni si sono verificati a livello mondiale oltre trenta incidenti gravi con fuoriuscite di cianuro, il più serio dei quali risale a dieci anni fa, quando più di 100 000 metri cubi di acqua contaminata da cianuro sono fuoriusciti dal serbatoio di una miniera d'oro penetrando nel sistema fluviale Szamos-Tibisco-Danubio e causando il maggiore disastro ecologico dell'Europa centrale dell'epoca, e che non vi è alcuna reale garanzia che simili incidenti non si ripetano.
(...) considerando che l'estrazione mineraria con il cianuro offre pochi posti di lavoro e soltanto per un periodo di 8-16 anni, rischiando al contempo di provocare enormi danni ecologici transfrontalieri i cui costi, generalmente, non sono sostenuti dagli operatori responsabili, i quali tendono a scomparire o dichiarare fallimento, bensì dallo Stato, ovvero dai contribuenti.


"Ecovillaggio huichol"
Reportage dalla Sierra

"Arte Huichol"
di Gilberto Camilla e Luigi Picinni Leopardi

"Viaggio a Wirikuta, la Terra Sacra degli Huichol"
di Luigi Picinni Leopardi

"José Benitez Sanchez, artista huichole"
di Juan Negrin

"Miti: la Creazione del Mondo e Il Diluvio Universale"
di Rosalio Rivera Sanchez

"Yarn Paintings: dall'ofrenda al museo"
di Sandra Busatta

"Stregone o sciamano?"
di Massimo Centini

Libro on-line 180 pp
TATEI KIE
INDAGINE ANTROPOLOGICA SUL POPOLO HUICHOL
di Simone Ricciatti

APPUNTI PER UNA MOSTRA SUI WIRRARIKA

José Benítez, difusor de la cultura wixarika.

Convegno SISSC 2009
video e mostra:
"L'arte visionaria huichol"

 

 

NEGOZIO ON LINE

HOME