Messico aztechi migrazione Quauhtemoc cronologia
 
Web www.mexicoart.it
indietroindice

Cronologia degli aztechi

1168 Caduta di Tula di fronte ai chichimechi. Gli aztechi cominciano la loro migrazione.
1215 Gli aztechi nella regione di Mexico.
1247 I chichimechi fondano Tenayuca.
1325 Gli aztechi sono respinti sulle isole del lago di Texcoco.
1370 Gli aztechi fondano Tenochtitlàn.
1428 Vittoria decisiva degli aztechi sui loro vicini.
1430 Itzacoatl, 4° sovrano azteco, dà il via alla politica imperialista.
1440-1469 Regno di Montezuma I.
1455 Conquista dell'Oaxaca.
1458 Conquista di Veracruz
1469-1481 Regno di Axayacatl.
1476 Conquista della Valle di Toluca.
1481-1486 Regno di Tizoc.
1486 Ahuitzotl, "Mostro-dell'-Acqua", ottavo sovrano azteca sale sul trono di Messico.

1492
12 ottobre. Cristoforo Colombo, di primo mattino, sbarca a Guanahani e"scopre l'America".
1493 Maggio. La Bolla pontificia lnter caetera stabilisce la ripartizione dei "nuovi mondi" scoperti a Occidente. Settembre-novembre. Secondo viaggio di Colombo che, con un seguito di diciassette navi, milletrecento uomini, considerevoli quantità di bestiame, sementi ed utensili, inaugura la colonizzazione dell'America.
1494 Giugno. Trattato di Tordesillas, negoziato tra il sovrano portoghese Giovanni II e i Re Cattolici, che delimita le sfere d'influenza tra le due monarchie iberiche, assicurando alla Corona di Castiglia le terre situate al di là di una linea ideale a trecentosettanta leghe ad ovest delle Isole di Capo Verde.
1503 Montezuma Il Xocoyotzin, nono sovrano azteca, sale sul trono di Messico.
1511 Una scialuppa affidata alle acque dopo un naufragio al largo della Giamaica, conduce alcuni Spagnoli fin sulle coste dello Yucatán. V'è tra loro Jerónimo de Aguilar il quale, dopo aver trascorso otto anni tra i Maya, sarà riscattato ed incorporato alla spedizione di Cortés, del quale sarà preziosissimo interprete.
1517 Marzo-giugno. Spedizione di Hernández de Córdoba alle coste dello Yucatán. Novembre. A Valladolid, le Cortes di Castiglia riconoscono Carlo 1 (in seguito Carlo V) quale sovrano.
1518 Maggio-novembre. Spedizione di Juan de Grijalva sulle coste del Messico. 23 ottobre. Firma della Capitulación (contratto giuridico) per la conquista del Messico.

 

1519 18 febbraio. In aperto dissidio con il governatore di Cuba, Diego Velázquez, Hernán Cortés salpa dall'isola antigliana con undici navi e cinquecento soldati.
3 marzo. Gli uomini di Cortés trovano, sulle coste di Cozumel, Jerónimo de Aguilar. I5 marzo. I capi mava di Tabasco offrono a Cortés venti donne, fra le quali Malintzin, chiamata dopo il suo battesimo, donna Marina. Parlando il nahuatl e il maya, sarà, con Aguilar, l'interprete della spedizione.
21 aprile, Giovedì Santo. Cortés sbarca sulla costa dell'attuale Veracruz. Agosto. Cortés e i suoi uomini si inoltrano sugli altopiani del Messico centrale.
Settembre-ottobre. La città-stato indipendente di Tlaxcala, in odio agli Aztechi, stringe patto di alleanza con gli Spagnoli.
9 novembre. Cortés fa il suo trionfale ingresso a Messico e incontra sulla Calzada de Itztapalapan Montezuma. Dal 14 dello stesso mese fino alla morte, il sovrano azteca sarà tenuto in ostaggio.

1519 Per sei mesi, gli Spagnoli tenteranno di amministrare e gestire l'impero messicano, attraverso i buoni uffici del re Montezuma cercando al contempo di comprendere i meccanismi del sistema politico dello Stato azteca.
1520 22 maggio. Secondo giorno della festa di Toxcatl: Pedro de Alvarado massacra a tradimento l'élite della nobiltà messicana, riunita sul sagrato del grande tempio per celebrare le annuali solennità in onore del dio Uitzilopochtli. L'eccidio viene perpetrato in assenza di Cortés, partito alla volta del Golfo per contrastare l'avanzata di Pánfilo de Narváez, inviato sulle sue tracce dal governatore di Cuba Diego Velázquez.
24giugno. Cortés, sconfitto e messo ai ceppi da Narváez, fa ritorno a Messico. 27giugno. Morte di Montezuma. Nella notte tra il 30 giugno e il 1° luglio, gli Spagnoli sono costretti a fuggire da Messico, subendo pesantissime perdite. Si tratta della famosa "Noche triste", durante la quale Cortés piange la conquista perduta.
7 luglio. Battaglia di Otumba, nella quale gli Spagnoli sconfiggono in campo aperto l'esercito azteco, lanciato sulle loro tracce.
7 settembre. Cuitlahuac, decimo sovrano azteca, sale sul trono di Messico. Si diffonde intanto la spaventosa epidemia di vaiolo, introdotta da un uomo di colore, giunto al seguito di Narváez.
25 novembre. Morte di Cuitlahuac.

1521 25-29 gennaio. Quauhtemoc, undicesimo sovrano azteca, sale sul trono di Messico.
30-3I maggio. Cortés stringe d'assedio Messico; entrano in azione i brigantini costruiti a Texcoco.
15 agosto. Quauhtemoc offre la resa.

1522 Si pubblica a Siviglia la seconda Carta de Relación di Hernán Cortés.
1523 Si pubblica a Siviglia la terza Carta de Relación. Carlo V licenzia le istruzioni relative al governo di Messico indirizzate a Cortés. Giungono a Messico i tre Francescani fiamminghi Johann Van den Auwera, Johann Dekkers e Pietro di Gand.
1524 13 maggio. Giungono a San Juan de Ulúa i "dodici", i primi evangelizzatori francescani, al seguito di fray Martín de Valencia.
18giugno. I "Dodicí" giungono a Messico.
2 luglio. Si riunisce a Messico il Primo Capitolo francescano.

1525 Si pubblica a Toledo la quarta Carta de Relación.
26 febbraio. Assassinio di Quauhtemoc, impiccato a Tuxkala, nel distretto di Acallan, sulla strada per Las Hibueras, dietro ordine di Cortés.


indietroindice