Messico cartine geografiche MAPPE clima precipitazioni temperature maps

indietroindice
 
Web www.mexicoart.it
MESSICO - Cartine geografiche (clicca sulle immagini per ingrandirle)

Confini Stati Messicani
(108 KB)

Rilievi - grande
(129 KB)

Rilievi - piccola
(70 KB)

Città principali
(37 KB)

Clima (51 KB)

Temperatura (52 KB)

Fauna (46 KB)

Precipitazioni (52 KB)
Cartine degli stati messicani
Gli stati messicani dettagliati Città del Messico
Le mappe delle città precolombiane

Antica mappa delle Americhe
(110 KB)
AMERICAE. Di Willem Blaeu - Dal volume "ATLAS MAYOR" edito ad Amsterdam nel 1662 da Johnaa Blaeu. - Collezione privata


Arte degli indiani Huichol del Messico

Messico, ambiente, informazioni generali

Con la sua superficie di quasi due milioni di chilometri quadrati, il Messico si estende da nord-ovest a sud-est, restringendosi a sud nell'istmo di Tehuantepec per proseguire verso nord-est fino alla penisola dello Yucatán.
A ovest e a sud è delimitato dall'Oceano Pacifico; la penisola della Baja California è separata dal continente dal Golfo di California.
La costa orientale del paese è delimitata dal Golfo del Messico mentre la costa orientale della penisola dello Yucatán si affaccia sul Mar dei Caraibi.
Il Messico confina con gli Stati Uniti a nord e con il Guatemala e il Belize a sud-est. Il Messico è un paese montagnoso caratterizzato da due catene che si estendono da nord a sud e racchiudono un gruppo di vasti altipiani centrali chiamati collettivamente Altiplano Central. Nella parte meridionale del paese la Sierra Madre del Sur attraversa gli stati del Guerrero e dell'Oaxaca e giunge all'istmo di Tehuantepec. Dall'istmo una stretta distesa di pianure segue la costa del Pacifico verso sud fino al Guatemala. Dietro tali pianure si trovano gli altipiani del Chiapas, i quali diventano poi una foresta pluviale tropicale che si addentra fin nel Guatemala settentrionale.
La piatta e bassa penisola dello Yucatán è occupata dalla savana tropicale fino alla sua estremità, dove la vegetazione cede il passo a una zona arida simile al deserto. Il Messico si estende dalle regioni temperate a quelle tropicali e si trova alle latitudini che ospitano la maggior parte dei deserti del mondo, quindi presenta una vastissima gamma di ambienti naturali e di tipologie di vegetazione. A tale varietà si aggiungono le aspre catene montuose, che creano innumerevoli microclimi. L'ambiente possiede potenzialmente un'enorme biodiversità ma ha dovuto subire un fortissimo impatto umano: prima della conquista spagnola circa due terzi del Messico erano coperti di foreste mentre ora esse occupano solo un quinto del paese, principalmente nel sud e nell'est.

I bovini domestici hanno spinto animali quali il puma, il cervo e il coyote in piccole zone isolate. Sono ancora diffusi gli armadilli, i conigli e i serpenti e le foreste tropicali del sud e dell'est ospitano ancora, in alcuni luoghi, scimmie urlatrici e scimmie ragno, giaguari, ocelot, tapiri, formichieri, pecari (un tipo di maiale selvatico), cervi, are macao, tucani e pappagalli e alcuni rettili tropicali come il boa constrictor. Anche l'habitat di questi animali viene tuttavia progressivamente distrutto.

Il clima del Messico varia a seconda della conformazione del territorio: è caldo umido nelle pianure costiere su entrambi i versanti del paese, ma si fa molto più secco e temperato nell'interno e ad altitudini più elevate, come a Guadalajara e Città del Messico. La calda stagione delle piogge è da maggio a ottobre e nella maggior parte del paese i mesi più caldi e piovosi sono quelli compresi tra giugno e settembre. Nelle basse zone costiere piove di più e le temperature sono più alte che nelle regioni elevate dell'interno. Il periodo più fresco in genere è da dicembre a febbraio, quando i venti del nord possono rendere piuttosto freddo l'interno del Messico settentrionale, con temperature che talvolta si avvicinano allo zero.

Nome completo del paese: Stati Uniti del Messico
Superficie: 1.972.000 kmq
Popolazione: 100.294.000 (tasso di crescita annuo 1.7%)
Capitale: Città del Messico (22 milioni di abitanti)
Popoli: circa 80% di mestizo (di sangue misto indio ed europeo) e 10% di indígena (detti anche indios, discendenti delle popolazioni autoctone, fra cui Nahua, Maya, Zapotechi, Mixtechi, Totonachi e Taraschi o Purépecha)
Lingua: spagnolo e oltre 50 lingue indigene
Religione: 90% cattolica, 6% protestante
Ordinamento dello stato: democrazia
Presidente: Vincente Fox Quesada
Profilo economico PIL: US$815,3 miliardi
PIL pro capite: US$8300
Crescita economica annua: 4,8%
Inflazione: 18,6%
Settori/prodotti principali: manifatture, petrolio, prodotti agricoli, alimentari, tabacco, turismo
Principali partner commerciali: USA, Canada, Giappone, Europa

 

indietroindice